TELESCACCHI

 

A un'italiana il titolo mondiale
Conquista l'oro nel torneo durato 12 anni


   Torino, 28 giugno 2005 - Un'italiana è salita sul podio della storia degli scacchi. O meglio, di una 'branca' molto particolare del nobil gioco, i 'telescacchi' o 'scacchi per corrispondenza'.

Alessandra Riegler, 44 anni, insegnante in una scuola superiore di Sassuolo (Modena), si è aggiudicata il titolo iridato dopo un torneo che è durato ben 12 anni. Nei ' telescacchi', i giocatori si trasmettono le mosse e le relative risposte tramite cartoline e o biglietti postali.

Gli scacchisti, naturalmente, devono rispettare nei limiti di tempo fissati dagli organizzatori del torneo. Cominciano così partite molto lunghe , ma dal punto di vista tecnico certamente più corrette: i giocatori hanno infatti tutto il tempo per pensare alla 'mossa' da fare.

Tra l'altro nel torneo è ammesso anche l'uso di un particolare aiutante: il computer (i programmi di scacchi sono ormai di livello magistrale). La Riegler si è aggiudicata la vittoria della sesta edizione del campionato mondiale per corrispondenza (complessivamente hanno giocato 58 scacchiste di 24 nazioni) bandita dalla federazione internazionale nel 1992.

La campionessa era stata convocata dalle autorità scacchistiche considerati gli ottimi risultati nel gioco a tavolino (è stata 4 volte campionessa italiana): dopo aver vinto la propria semifinale ha trionfato nel girone finale con 8,5 punti sui 12 possibili, precedendo di mezza lunghezza la croata Zelcic e battendo la grande favorita della vigilia, l' israeliana Kristol, nello scontro diretto.
.

 

Torna all'indice degli articoli

www.asigc.it