Finale nazionale dei Campionato di Società Master

Formia (LT) - 2-3 ottobre 2004

(di Maurizio Sampieri)

.

Continua l'attività sportiva del candidato maestro Vittorio Colò. Il sito ASIGC è stato il primo ad occuparsi di lui, ma ormai la sue imprese sono di dominio pubblico, nell'ambiente dell'atletica non c'è più nessuno che non ne sia a conoscenza, per cui il sottoscritto non deve più darsi da fare tanto per trovare notizie su di lui, è sufficiente una rapida ricerca su internet per aggiornarsi. Il mese scorso a Formia, nella pista che ha visto nascere il mitico Pietro Mennea, si sono svolti i campionati nazionali per società; Vittorio Colò non voleva partecipare, ma la sua società, la Amatori Masters Novara, non voleva rinunciare alla sua punta di diamante e lo ha convinto a far parte della squadra. Il risultato è stata un' altra prestazione mondiale per la sua categoria di età, nel salto in lungo con mt.3,00. Più sotto potete leggere la nota copiata da un sito di atletica. Nello stesso sito è pubblicata una lunga lettera di Colò sui parametri che la FIDAL ha ratificato per stabilire lo speciale punteggio da assegnare agli atleti per poter unificare la classifica tra le diverse categorie di età; in pratica, un salto in lungo di 3 mt. compiuto da un atleta di 70 anni riceve un punteggio inferiore rispetto a quello assegnato ad uno di 90, stessa cosa per i tempi cronometrici delle corse; ebbene, il nostro Vittorio si lamenta perché ritiene che questi nuovi parametri sarebbero troppo a suo favore !  ecco un passaggio della lettera: " mentre si valuta equamente per le categorie dai 40 agli 80 anni, poi con esagerata larghezza si valutano i tempi relativi agli M90. Per modo che un velocista qualsiasi che corra i 100 m. con fatica otterrà un certo punteggio dove lo stesso punteggio con i 200 m lo potrà avere con una comodissima passeggiata. Per illustrare in altro modo i concetti, ecco altri numeri: il record M90 è di 40”00 (per caso appartenente al sottoscritto qui scrivente) e tale prestazione è valutata dagli incriminati coefficienti pari al valore assoluto di 18”85! Sarà vero che questo sottoscritto è magari bravino, ma a più d’uno sembrerà sopravvalutato, forse perfino al sottoscritto stesso " Insomma, il punteggio assegnato ad un ultranovantenne  è troppo facile, e per lui fare punti con i 200 metri diventa una passeggiata !

CLASSIFICA DI SOCIETA’ - UOMINI

1) AMBROSIANA p. 521
2) VILLA GUGLIELMI p. 512.5
3) CUS TORINO FONDIARIA SAI p. 509
4) AMATORI MASTERS NOVARA p. 482.5
5) AVIS PERUGIA SOC.DILE p. 476
6) CUS ROMA p. 438.5
7) LA FRATELLANZA 1874 p. 423
8) ROAD RUNNERS CLUB MILANO p. 421
9) S.C. MERAN FORST – VOLKSBANK p. 414.5
10) G.S. TORTELLINI VOLTAN MESTRE p.412.5
11) SEF MACERATA p.384
12) A.S.D.POL.ANMATORI SANTANTONESE p.380


Seguono altre 15 società classificate
.

Questa manifestazione si conferma un appuntamento molto sentito nel mondo dei master, che a fine stagione danno prova di grande vitalità e dimostrano di essere molto volitivi quando si tratta di difendere i colori della propria società. Un esempio al massimo livello: l’impareggiabile Vittorio COLO’ aveva deciso a fine marzo di appendere le scarpette chiodate al muro, ma non ha resistito al richiamo della sua società; così è tornato in pedana, saltando ancora 3,00 mt. nel salto in lungo, a quasi 93 anni !!

e ancora

Il salto in lungo è stato segnato innanzitutto da Vittorio COLO’ che con i sui 3,00 ha siglato la miglior prestazione mondiale a livello di M92. Scusate se vi sembra poco! Le tabelle in questo caso gli hanno attribuito 1.290 punti. Per il resto non vi sono stati altri risultati di particolare pregio.

(Note prese dal sito www.atleticanet.it

 

Perché limitarsi alle gare di corsa e di salto ? che diamine, in fondo tra 5 giorni (il 9 novembre) avrà solo 93 anni, ed ecco il nostro Vittorio impegnato nel lancio del giavellotto !

Ringraziamo il fotografo professionista Claudio Petrucci che ha inviato le foto per il nostro sito

.

Articoli in archivio

www.asigc.it

4 novembre 2004